Home > costume, Italia, politica > Che anno è?

Che anno è?

giovedì 22 febbraio 2007

«La migliore fotografia del Paese dei perpetui è quella di un governo che, esattamente come se 60 anni non fossero mai passati, cade per volere di Giulio Andreotti» (Ivan Scalfarotto).

Annunci
Categorie:costume, Italia, politica
  1. giovedì 22 febbraio 2007 alle 9:24

    Hai dimenticato di citare i due senatori dell’ultrasinistra: fanno parte loro e non Andreotti della coalizione.

  2. giovedì 22 febbraio 2007 alle 9:33

    Scalfarotto, saggio foggiano.

  3. Frisbee
    giovedì 22 febbraio 2007 alle 19:26

    Oh! E come la fai e la fai o è colpa degli amerikani o è colpo del Gobbo…. Mai che gli ultrasinistri si assumano le loro responsabilità….

  4. giovedì 22 febbraio 2007 alle 20:34

    Premetto che non ci sono valide ragioni per ritenere me un ultrasinistro e che quindi non avrei dovuto assumermi responsabilità, semmai chiederne l’assuzione a qualcun altro… 🙂

    Qualunque cronaca del voto di ieri ha citato Andreotti. Certamente non è lui la causa dell’affondamento di Prodi – e se anche lo fosse da un punto di vista dei numeri, la (ir)responsabilità politica resterebbe altrove – ma sentire ancora evocato il suo nome mi fa un effetto straniante. Non che sia belzebù, ma penso sia un caso di longevità politica a certi livelli unico al mondo.
    A te non fa impressione che fra un anno o due Gran Bretagna, Francia e forse Stati Uniti accompagneranno la Spagna e la Germania nel club dei Paesi con un capo dell’esecutivo nato quando il divo Giulio era già Ministro?

  5. Frisbee
    venerdì 23 febbraio 2007 alle 20:23

    Si, certo fa impressione che il Gobbo sia sempre lì. Però, sarebbe ridotto solo a un’icona coreografica se gli imbecilli dell’ultrasinistra non gli consentissero ancora di giocare i suoi colpi… gobbi.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: