Walterloo

martedì 17 febbraio 2009

Dopo i pessimi risultati delle regionali sarde, Veltroni si è dimesso dalla presidenza del Partito Democratico. Mentre il PD si interroga su chi debba essere immolato al posto di WV almeno fino alla (certissima) batosta elettorale delle Europee di giugno, la politica in Italia va avanti:

1. Per combattere la (presunta) emergenza stupri, il prefetto di Roma ha varato un regolamento che ripristina i ghetti, questa volta a carico dei nomadi. Nel Paese si diffondono intanto le spedizioni punitive verso gli stranieri.

2. Il comune di Milano ha assunto a tempo indeterminato e senza concorso 46 educatrici di scuola materna, indicate nominalmente della Curia vescovile, che saranno incaricate dell’insegnamento della religione. Le altre carenze di organico non saranno coperte.

3. L’avvocato inglese David Mills è stato condannato a 4 anni e 6 mesi per essersi fatto corrompere allo scopo di testimoniare il falso in due processi per scagionare Silvio Berlusconi. Grazie al lodo Alfano, il presidente del Consiglio, beneficiario della falsa testimonianza di Mills, non era sotto processo. Da Palazzo Chigi non si hanno al momento notizie di dimissioni.

4. Sono stati approvati alcuni emendamenti al disegno di legge sulle intercettazioni che vietano, anche in assenza di segreto istruttorio, la pubblicazione di qualunque notizia relativa ad indagini in corso, inclusa l’iscrizione nel registro degli indagati. Anche dopo il rinvio a giudizio, sarà vietato pubblicare il nome dei magistrati impegnati in un processo. Il disegno di legge prevede inoltre il divieto di intercettazioni oltre i 60 giorni per qualunque reato, inclusi quelli di sequestro di persona, mafia, terrorismo, strage o insurrezione armata contro lo Stato.

5. L’on. Gabriella Carlucci ha presentato un disegno di legge che abolisce la possibilità di immettere su internet contenuti in forma anonima, e persino di diffondere quelli immessi all’estero.

Alla prossima (forse).

Immagine di emmanuelnegro via Phonkmeister.
Annunci
  1. Don Chisciotte
    martedì 17 febbraio 2009 alle 23:07

    Nel leggere queste righe ho provato un forte senso di angoscia e di paura…non so perchè ma la mia mente è volata subito ad un altro periodo della nostra storia…si dice che la storia sia maestra di vita…probabilmente qualcuno l’ha studiata troppo bene e qualcun altro affatto…

  2. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 1:34

    …se parliamo di fascismo poi arriva Franko e ci deride.

  3. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 8:00

    Michele ma non eri tu che mi accusavi, qualche tempo fa, di parlare a sproposito ed in maniera ossessiva di Fascismo? Ora il dubbio sorge anche a te? Probabilmente stai rinsavendo… 🙂

    Nicola posso pubblicare questo post sul sito della CdP (come faccio com mancio qualche volta?).

  4. Don Chisciotte
    mercoledì 18 febbraio 2009 alle 9:31

    Il tuo problema e che parli solo di questo…e filosofeggi…serve una sinistra più concreta e più moderna, ma tu credo non l’abbia capito!!!

  5. Giuseppe C
    mercoledì 18 febbraio 2009 alle 9:33

    “Verrebbe da sostenere che David Mills se la sia meritata, quest’assurda condanna a 4 anni e sei mesi […]”.

    (Nota: L’articolo, di Filippo Facci, continua qui)

  6. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 9:53

    Sovente non condivido i contenuti di questo blog. Ma ho troppo rispetto per la cultura di Nicola(bel) per dovere rispondere qui ad una cosa talmente fuori luogo come quella che hai scritto.
    Voce del verbo deridere … quando e dove.

  7. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 10:09

    …..mmmmm…..
    questo post mette in mostra tante paure e tanti errori fatti….
    ma era possibile secondo voi che le cose potessero continuare in questo modo?

    …..ed è possibile che le cose continuino in questo modo?

  8. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 10:50

    Francesco, bastava leggere il disclaimer: “I contenuti sono di norma dell’autore, che ne concede la diffusione senza scopo di lucro e con indicazione della fonte”: perciò fa’ pure.

    Giuseppe, bastava leggere il disclaimer: “L’autore si riserva di cancellare in tutto o in parte eventuali commenti che ritiene offensivi o volgari, fuori tema o pubblicati su altri blog”. Non era perciò il caso di riportare per intero l’editoriale di Filippo Facci pubblicato oggi sul Giornale. Soprattutto perché senza mettere la firma dell’autore – come hai fatto tu, è violazione del diritto d’autore e poi Gabriella Carlucci si arrabbia.
    A tutela di Facci (e anche mia e tua, visto che il giornalista biondocrinito è uno che tiene molto alla tutela dei propri diritti sulla rete) l’ho sostituito con un link.

    Franko: Non vedo perché Posturanismo, per imperscrutabili ragioni, ti chiama in causa e tu, per ragioni che desumo scrutabilissime, decidi di non rispondergli addebitando a me la responsabilità. Come ho scritto pochi giorni fa nel commento che hai voluto richiamare (ma, permettimi, hai dato prove di ironia più riuscite di questa): “Non spetta a me decidere se gli altri abbiano o meno qualcosa da dire per arricchire la discussione e il confronto”.

  9. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 10:54

    “Il tuo problema e che parli solo di questo…e filosofeggi…serve una sinistra più concreta e più moderna, ma tu credo non l’abbia capito!!!”

    E passi il fatto che parlo solo di fascismo (che non è assolutamente vero, ma te lo concedo) però che tu, tifoso vendoliano, mi accusi di “filosofeggiare”, lo trovo divertente. E Vendola che cosa fa? Anzi no, è vero. Lui “poeteggia”! 🙂

    (ovviamente vorrei essere ironico 😛 )

  10. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 11:39

    Nicola, per ragioni imperscrutabili o scrutabilissime che siano, bisognerebbe anche mostrare maggiore accettazione quando qualcuno risponde con la stessa arma di cui Franko soventemente si serve. E’ che dal suo blog (e su quelli altrui) spesso e volentieri c’è stata una derisione gratuita e sufficiente (vedi le accuse di fascismo). E’ che quando le fa Lui, tutto va bene….quando l’arma torna indietro, risulta particolarmente irritante. Forse capirà cosa significa sottovalutare o non valutare il pensiero altrui?

    “Non spetta a me decidere se gli altri abbiano o meno qualcosa da dire per arricchire la discussione e il confronto”

    Nicola, “accà, nisciun è fess!”.

    Dico solo questo perchè delle volte si fa finta di non leggere.

  11. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 12:01

    Nicola, volevo solo dire che rispondere ad una cosa che ritengo fuori luogo (nei toni e nella sostanza) significa sminuire il valore del tuo spazio.
    Circa i contenuti del tuo post, li condivido solo in parte.
    Ovviamente a Nico che ha le idee confuse e la mira fallace non rispondo.

  12. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 13:13

    Franko, prendo per buono il chiarimento. Ma proprio perché credo che il valore del mio spazio venga accresciuto dal confronto delle opinioni nel rispetto dei fatti, ti chiedo: quali sarebbero i contenuti del post che non condividi?

  13. mercoledì 18 febbraio 2009 alle 14:57

    Franko ho soltanto scritto un tuo “tipico intervento”. Credimi, nemmeno io delle volte capisco le tue uscite, le tue idee e la tua mira fallace. Ma tant’è, capita di tacere.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: